La Biblioteca – Progettazione e realizzazione

Nel nostro quartiere non esiste un teatro, un cinema, ma nemmeno una libreria, per non parlare di una Biblioteca!

La mancanza di uno di questi luoghi, all’interno del nostro quartiere, rende triste pensare a quali diversivi possano avere giovani e anziani della zona.

Un quartiere di qualità deve fare di tutto per poter avere almeno uno di questi luoghi come centro di aggregazione e di svago. Alcuni genitori della scuola, insieme alla Preside e ad alcune insegnanti, hanno iniziato a lavorare sul progetto della Biblioteca alla Ferrante Aporti.

I genitori dell’Associazione hanno presentato un progetto a fronte del bando del MIBACT per poter accedere ad un piccolo fondo al fine di acquistare libri e materiale informatico.

Con i fondi raccolti dai mercatini e dalle donazioni dirette dei soci si è provveduto all’acquisto di arredi e vernici. Tante ore del nostro tempo libero è stato impiegato nella progettazione, acquisto, sistemazione e catalogazione dei libri.

A novembre 2020 la Biblioteca è stata inaugurata dalla Preside Vitaliano alla presenza del Presidente del Municipio Stefano Simonelli, dell’Assessore della scuola Pasquale Russo, del generale della polizia municipale e dei genitori di Gaia e Camilla, le due ragazze morte a seguito dell’ormai noto incidente di Corso Francia.

previous arrowprevious arrow
next arrownext arrow
Slider

C’erano anche alcuni studenti del liceo De Sanctis e noi, particolarmente emozionate dopo tanto lavoro e tanti sogni che sono riusciti a diventare realtà e che speriamo un giorno diventino il nostro vero obiettivo: la Biblioteca di quartiere.

La Biblioteca si chiama Malala ed è stata dedicata a Gaia e Camilla, ragazze cresciute nella scuola e nel quartiere.

Mancano ancora tante cose da acquistare e confidiamo nella raccolta di altri fondi con le prossime iniziative!

I LIBRI RENDONO MIGLIORE IL CAMMINO DELLA NOSTRA VITA